Un’iniziativa ridicola, per non dire inutile.

È stato il commento quando abbiamo annunciato la nostra intenzione di pubblicare esclusivamente storie di fantascienza. Per questo motivo, ma soprattutto perché ci piacciono le avventure futili e fini a sé stesse, ci impegneremo in questa impresa con testardaggine e disprezzo del senso del ridicolo.
Pubblicheremo storie di fantascienza, se possibile nuove e originali. Cercheremo di raccontare le sfide che ci attendono in questo universo strano e sorprendente che è più grande di come l’immaginiamo, più pauroso di come lo temiamo e più bello di come lo vorremmo. Gli spunti non mancano: abbiamo a disposizione tutti i futuri possibili, tutti i mondi immaginabili, tutti i viaggi che possono essere fatti. Lo faremo perché ci piacciono le avventure nell’ignoto. Questa è una delle tante possibili.

Buona lettura

Marco Pagot:
ha studiato lingue orientali, è esperto di cucina giapponese e ikebana. Da sempre appassionato di anime, manga e fantascienza cyberpunk, pubblica racconti di fantascienza dall’età di diciassette anni. Il suo vero nome assomiglia a quello del protagonista di un film Miyazaki ma è solo una coincidenza.
Tadako Okada:
in un’altra vita era produttrice e sceneggiatrice di manga. Da otto anni risiede in Italia in una città sul mare della quale adora la cucina tipica e la totale assenza di eventi sismici. Disegna acquarelli di gabbiani e il suo nome letto in un certo modo diventa un palindromo

別の人生で私は漫画のプロデューサーで脚本家でした。 私はイタリアの海沿いの町に住んでいます。 私は地震のないこの美しい島の典型的な料理が大好きです。 空想科学小説を読んで、書くのが大好きです。 カモメの水彩画を作るのが大好きです。 私の名前は回文です。
Salvatore Mulliri:
grafico, designer e webmaster di questo sito, il suo riferimento è Karel Thole, leggendario disegnatore di Urania. Scrive racconti per giustificare le bizzarre illustrazioni che realizza da sempre.
Lucia Saetta:
Laureata in oscure discipline, segue con attenzione l’impatto delle nuove tecnologie su economia e società tifando per l’entropia come chiunque abbia letto buona fantascienza. Cura iniziative di scrittura e fumetto nel web. Collabora con una rivista culturale italo-francese e vive con tre emissari di Cthulhu che si fanno passare per gatti.