Sentite, dovete finirla con questa faccenda che non siamo stati sulla Luna. Non è stata tutta una finzione architettata dalla NASA! Noi, sulla palla di roccia grigia ci siamo stati eccome! È stata una delle più grandi avventure dell’umanità. Io ero alla NASA come osservatore della CIA e lo so.
–  Si, però lei deve ammettere che ci sono troppe discrepanze nella versione ufficiale della NASA. Ci sono tutte quelle incongruenze nelle fotografie delle passeggiate di Armstrong e Aldrin. Strani riflessi nelle visiere dei caschi , le ombre divergenti. Quelle foto, a detta di molti, sembrano fatte in uno studio di Hollywood. Insomma volevate tanto dare uno schiaffo al morale dei russi che forse vi siete inventati qualcosa?
–   Ancora con questa storia….
–   Mi scusi…ma a che gioco sta giocando? Prima lei mi chiama e mi dice che ha rivelazioni importanti da fare sulle missioni lunari, poi si tira indietro. Insomma…ci siamo o non ci siamo andati sulla luna?
–   Certo che ci siamo andati… (colpo di tosse) E’ che….
–    E’ che…?
–    Va bene le dirò la verità….La missione Apollo 11 fu perfetta. Andò tutto per il verso giusto. Il LEM  fece un allunaggio da manuale nella zona prevista del Mare Tranquillitatis. Funzionò tutto alla perfezione sinché Armstrong non uscì fuori e disse la famosa frase. Sa quella che inizia con  “Un piccolo passo…
–    Si… continui.
–   Armstrong  non fece in tempo a finire la frase che da dietro le rocce spuntò tutta quella gente.
–   Gente?
–   Gente in tuta spaziale. Applaudivano, anche se non si sentiva niente. Scattavano foto. Neil Armstrong mi disse che se non fosse stato per il silenzio assoluto sarebbe sembrata la conferenza stampa di Frank Sinatra. Per tutta la missione fu così, quella gente era sempre in mezzo ai piedi, non si potevano fare le foto e a malapena si potevano prendere i campioni. Si figuri che rubavano anche le attrezzature. Per questo abbiamo dovuto rifare le fotografie e gran parte dei filmati  in studio. L’opinione pubblica non era ancora pronta.
–   Ma è pazzesco…come se lo spiega? Erano i russi? Gli extraterrestri?
–   Russi, cinesi, americani, giapponesi, europei. Uno di loro dopo aver stretto la mano ad Aldrin, cominciò a saltare nella bassa gravità come un pazzo. Non si accorse di aver fatto cadere qualcosa. Eccolo qui…
L’ex direttore dei voli mise sul tavolino una specie di disco sottile di metallo grigio delle dimensioni di una grossa moneta.

–   Basta puntarci una luce diretta che si attiva… ecco.

Nella stanza si diffuse un’allegra marcetta suonata da una banda di ottoni e sopra il dischetto si formò una specie di cono luminoso. Prima comparvero alcune fotografie delle missioni lunari, poi la faccia paonazza di un ometto. La  sua voce da venditore di auto usate gracchiò mentre i sottotitoli comparivano in sovraimpressione:


SIAMO VERAMENTE ANDATI SULLA LUNA IL 20 LUGLIO 1969?
Scoprilo di persona con TIMETOURIST®

TIMETOURIST®
 – L’unica agenzia che dal 2045 ti porta a spasso nel tempo.
E PER IL 100° ANNIVERSARIO DELLO SBARCO
 UN’ OFFERTA STRAORDINARIA!

Navetta lunare + Salto temporale + Noleggio tuta a pressione
per solo 1.230 NanoCrediti
(tasse federali escluse).
TIMETOURIST®
 –
Solo successi, niente paradossi.”

click!

Salvatore Mulliri

Grafico, designer e webmaster di questo sito, il suo riferimento è Karel Thole, leggendario disegnatore delle copertine di Urania. Scrive racconti per giustificare le bizzarre illustrazioni che realizza da sempre.