Subnautica – La recensione

Subnautica è un videogioco di sopravvivenza cosiddetto open world (ovvero si sviluppa in un unico livello tutto esplorabile e del quale ogni parte rimane sempre accessibile). Pubblicato nel 2018 da Unknown Worlds Entertainment fu all’epoca molto innovativo per l’ambientazione aliena principalmente subacquea, come d’altronde si intuisce dal titolo.

La cassaforte aliena

A circa sessanta chilometri dalla città – in realtà uno sparuto gruppo di fattorie e un emporio con ufficio postale- due guardaparco nel loro giro di perlustrazione avevano trovato in un canyon un grosso parallelepipedo di metallo coperto da incisioni incomprensibili. I due si dissero convinti che fosse una specie di cassaforte

Anniversario

Il capitano Lassalle si preparò a celebrare l’anniversario della battaglia di Waterloo nell’avamposto sperduto della Repubblica. Anche nel cassetto ermetico dove era stata conservata accuratamente la sua divisa da cerimonia riuscì a trovare granelli dell’onnipresente polvere rossa.

Reality

Lui non riusciva a distogliere lo sguardo dallo spettacolo, lei lo osservava un po’ infastidita, come tutte le volte. Succedeva sempre quando si sintonizzava su quel canale.

L’ispettore delle palafitte

Solo acqua. Acqua a perdita d’occhio. L’idroscivolante sfrecciava rombante sullo specchio d’acqua che qualche anno prima era stato l’area tra Bagnoli di Sopra e Agna. Sino alla grande diga di Bergamo la Pianura Padana era un’unica distesa d’acqua che arrivava all’Adriatico. Anzi, si litigava ancora se quello non fosse già l’Adriatico.

Il viaggio della St.Jemis

La Grande Guerra Interplanetaria ha seminato morte e distruzione in tutto il Sistema Solare e i giovani ospiti della scuola spaziale non hanno altra casa che il decrepito vascello spaziale gestito da un vecchio soldato in pensione.