Il Dono del Natale

L’ambasciatore della Terra aveva fatto svariati milioni di chilometri per essere presente in quella polverosa e inospitale pianura marziana, ma non sembrava molto felice di essere stato uno dei pochi esseri umani a aver compiuto a quell’impresa.

I nuovi ricordi

Era giusto un anno che lui se n’era andato. Per lei era stato come risvegliarsi in piedi sull’orlo di un precipizio.
Da una parte c’era il mondo, dall’altra un abisso senza fondo.

L’invasione

L’ho scoperto solo da qualche ora. Probabilmente è cominciato stamattina. Il socialnetwork è una specie di motore diesel alimentato a banalità, così ogni lunedì tossicchia quando si tratta di riavviars

L’uomo che guardava il buco nero

Era fatto così: non protestava mai e non disse niente nemmeno quando lo spedirono a sorvegliare la singolarità gravitazionale che ruotava intorno a X-1 Cygni, su una stazione spaziale scalcinata, senza nessuno con cui parlare a parte i computer obsoleti.

Gent. Sig. Asimov

SacroFuoco Edizioni – Ufficio Manoscritti Combustibili. Gentile Sig. Asimov, Abbiamo letto con una certa sofferenza il suo ridicolo manoscritto: la raccolta di racconti dal titolo altrettanto infelice “Io, robot”.

Il ragazzo venuto dall’Argentina

Non so da dove arrivassero i soldi, ma per mettere su tutta la baracca ce ne vollero tanti. Di certo la maggior parte del personale medico era di Cuba, ma questo non significa niente perché i medici cubani sono sempre stati i migliori del continente. La domanda vera era: perché finanziare in segreto quel colossale progetto di clonazione umana?

La vendetta del Giudicato

Nel mondo parallelo del Giudicato la storia ha preso un’altra direzione a causa di un remoto evento. Anche in quella Terra la Prima Guerra Mondiale semina dolore e distruzione in Europa. La piccola isola-stato del Giudicato viene trascinata nel conflitto a causa di un’antica alleanza. Siamo nel 1916 e le truppe del Giudicato combattono una sanguinosa guerra di trincea contro gli austriaci, accanto all’esercito italiano.

Nulla

Base di Guantanamo Bay – Area di Confinamento Speciale
Verbali d’interrogatorio del prigioniero KA-3954 (K). Intervistatore Col. J.W.M. (I)

I – Allora Kamil… hai detto che volevi parlarmi. È sempre il solito motivo? I tuoi compagni ti minacciano perché non preghi con loro?

Legittima difesa

La donna vestita d’oro puntò la pistola alla testa della pastorella.
– Tu non capirai molto di tutto questo, ma te lo racconto lo stesso. Vengo dal tuo futuro, sono la tua bisnipote.

La Luna è nostra?

Sentite, dovete finirla con questa faccenda che non siamo stati sulla Luna. Non è stata tutta una finzione architettata dalla NASA! Noi, sulla palla di roccia grigia ci siamo stati eccome! È stata una delle più grandi avventure dell’umanità. Io ero alla NASA come osservatore della CIA e lo so.